I luoghi del tempo

Roma

Castel Sant’Angelo

Advertisements
Standard
Ombra e luce

Liber Novus

“Ein Wort, das nie gesprochen ward. / Ein Licht, das noch nie leuchtete. / Eine Verwirrung sondergleichen. / Und eine Straße ohne Ende.”

“One word that was never spoken. / One light that was never lit up. / An unparalleled confusion. / And a road without end.”

“Una parola che mai è stata detta. / Una luce che ancora non ha brillato. / Una confusione senza confronti. / E una strada senza fine.”

Carl Gustav Jung

La barca solare è un motivo ricorrente nella mitologia e nella religione dell’antico Egitto, dove era considerata il caratteristico veicolo del dio Sole. Secondo la leggende quest’ultimo, nel suo quotidiano viaggio attraverso il cielo, doveva combattere contro il mostro Aphophis che tentava di inghiottire la sua barca. In Libido (1912) Jung menzionò il “grande disco solare vivente” degli egizi e il motivo del mostro marino. Nella redazione finale dell’opera, egli osservò che la lotta con il mostro marino rappresenta il tentativo di liberare la coscienza dell’Io dalla stretta dell’inconscio.

Standard
Razza umana

Rito Dionisiaco

La potenza Dionisiaca induce in uno stato di estasi ed ebbrezza infrangendo il cosiddetto “principio di individuazione”, ossia il rivestimento soggettivo di ciascun individuo, e riconcilia l’essere umano con la natura in uno stato superiore di armonia universale che abbatte convenzioni e divisioni sociali stabilite arbitrariamente dall’uomo. Lo spirito Dionisiaco, che è in contrasto con quello Apollineo, simbolo del sogno, delle arti plastiche, della calma magnificenza delle divinità olimpiche, rappresenta l’ebrezza, la musica, la frenesia orgiastica delle feste di Dionisio. In quest’ultimo Nietzsche identifica la ragione e l’origine del pessimismo greco e la sua natura non decadente: per Nietzsche Dionisiaco è anche “gettare lo sguardo nell’abisso”, confrontarsi con l’orrore dell’esistenza senza esserne piegati, accettandolo e, secondo una formulazione successiva, “dicendo sì alla vita”.

“Ma questa volta vengo come Dioniso il vittorioso, che farà della terra una giornata di festa… ”

Friedrich Nietzsche

Standard
Alti orizzonti

Giovanni Gastel

Se poco sappiamo della vita
addirittura niente della morte.
Nemmeno è chiaro
se il nostro cammino verrà arrestato o meno.
Dice la nuova fisica quantistica che la coscienza ci sopravviverà.
Ma quale pensiero sarà
sradicato dal tempo e dallo spazio
dal nostro peso corporeo e dalla nostra storia morale.

Dorme una giovane e bella ragazza cinese
che sembra leggera come una foglia
con mascherina nera e molte coperte addosso.
Dorme accanto a me in questo ennesimo volo
che assomiglia alla mia sospesa vita.
Ma una enorme distanza ci separa .

E allora tu ritorni dal passato.
Correvi allegra sulla spiaggia grigia.
Oceano scuro e cielo scuro.
Io guardavo in quella solitudine
il tuo vestito rosso muoversi
come una fiamma che non si ferma.
Ma sapevo di averti già perduta.
Per la mia paura
per la mia debolezza.

Avessi arrestato allora la mia fuga
quale uomo sarei?
Forse non staresti più con me da anni.
Così invece sei perennemente in me.

La sera scende veloce e l’aereo si illumina
di una luce azzurra.

Volo Milano-Pe13chino 2017

Standard